Acquisti di auto sul web, attenzione alle truffe

In questi giorni, molti utenti ci segnalano la truffa dell’anticipo sull’auto mai consegnata, una delle più classiche truffe che adattate al mondo del web sta facendo strage di piccoli anticipi tra ignari utenti, che sono convinti di fare affari tramite gli acquisti di auto sul web.

Come funziona la truffa delle auto acquistate sul web?

Si viene attirati da un annuncio di un auto veramente ben tenuta e possibilmente usata. Pochi Km e una carrozzeria impeccabile, roba che fa ingolosire qualsiasi appassionato di auto. Ma ovviamente non siamo i soli sulle tracce di questa auto, è cosi che i venditori ci chiedono un anticipo per bloccare l’auto e vendercela a noi dopo pochi giorni, con il classico appuntamento in qualche luogo dove puntualmente non si presenterà mai nessuno.

L’anticipo non sarà mai una grossa cifra che ci possa far dubitare della possibile truffa, ma una cifra tra i 500 e i 2000 euro, in base al valore dell’auto che vorremmo acquistare.
Il bonifico puntualmente viene fatto su un conto intestato ad un ignaro utente, che si troverà poi implicato in questa truffa.
Ovviamente una volta fatto il bonifico per fermare l’auto, non avremo più notizie nel del venditore, ne dei soldi e soprattuto della nostra auto.

Come possiamo difenderci da questa truffa?

  1. Non mandiamo mai anticipi di soldi a gente che non conosciamo, molte volte anche i feedback che vengono lasciati sono falsi, messi strategicamente per farvi cadere nella trappola
  2. Acquistiamo auto solo da venditori che hanno una loro sede e una società alle spalle, anche se molte volte sono queste società ad essere fallite, sono sicuramente più sicure di un venditore su Facebook.
  3. Se proprio siete convinti di acquistare un auto trovata su internet cercare di incontrare il venditore in un luogo affollato, possibilmente in una agenzia di trapasso che vi darà la sicurezza di comprare un auto senza multe o altre sorprese che sarete costretti a pagare voi.

 

Evitiamo di cadere in queste piccole truffe, è davvero improbabile che auto di valore e tenute bene vengano vendute sui social da profili Facebook aperti da pochi giorni, con foto profilo non veritiere e con pubblicazioni sulla bacheca di Facebook molto improbabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *