Truffe Online, ecco come smascherare un truffatore

Molte volte ci capita di essere truffati online dopo aver parlato con qualcuno messo li solo con lo scopo di farci bere meglio la truffa, un pò come i due puntatori che una volta trovavamo a fianco del tavolino nel gioco delle tre carte, complici del truffatore principale che dovevano solo invogliare con la loro presenza il mal capitato di turno e convincerlo dell’affare che stava per fare.

Quindi molte volte il nostro interlocutore durante un affare potrebbe essere un truffatore in piena regola, cerchiamo oggi di capire quali sono i primi avvisagli della truffa che dovrebbero farvi drizzare le antenne.

  1. Preferenze per il pagamento su Carta Postepay
    Come abbiamo già affrontato nei vecchi articoli, per ora la ricarica Postepay rimane uno dei metodi preferiti per i nostri truffatori.
    Intestate molte volte ad ignari utenti che si sono visti scippare i documenti, o magari un classico caso di Commerciante infedele che con gli stessi documenti ne apre più di una e poi le rivende a malintenzionati.
  2. Disponibilità nel trattare sul prezzo
    Molte volte al truffatore non fa nessun problema farvi uno sconto sul prezzo dell’articolo, tanto il prodotto pagato non vi verrà mai spedito, quindi anche se ci guadagna qualche euro in meno fa nulla, ha già guadagnato abbastanza non inviandovi il prodotto.
  3. Grosse immagini di denaro sul proprio profilo
    Aldilà delle classiche truffe legate al non invio di prodotti, molte truffe attualmente si stanno spingendo sul mercato degli investimenti, quindi quando vi propongono di investire in qualche moneta virtuale, strani pacchetti o sistemi multi-level fate bene attenzione al profilo Facebook di chi vi contatta, molte volte per attirare le gole di chi è in cerca dell’affare sicuro pubblicano foto di soldi e di automobili di lusso prese da qualche angolo del web, facendo cadere cosi ignari utenti in queste subdole trappole.
  4. Attenzione alle donnine con profili molto succinti
    Si sa che la debolezza degli uomini sono le donnine carine, e questo lo sanno anche i truffatori, che sfruttano la debolezza dei maschietti per portare a termine la loro truffa, sempre più spesso i truffati in questo modo  tendono a non denunciare per evitare che la moglie venga a sapere delle chat piccanti intrattenute con avvenenti donne.
  5. Sempre una città più lontano dalla vostra
    Il luogo dove vivono i nostri truffatori è molto comune, sempre una città lontana dalla nostra, in modo da evitare subito la classica domanda di scambio di persona. 
  6. Inserite i suoi contatti su google, molto probabilmente non è alla prima truffa
    Se inserite un numero di cellulare o un indirizzo email potete trovare diversi risultati, perché no potreste trovare anche il cellulare o l’email del vostro truffatore già segnalato come truffatore da qualche vittima precedente.
    Google vede anche i risultati nelle bacheche di Facebook, ed essendoci numerosi gruppi che segnalano truffatori o altro potreste trovare diversi risultati positivi.

In conclusione cercate sempre di fare attenzione alle offerte troppo invoglianti, chi ha un prodotto veramente di valore lo svende solo per due motivi, o è rubato o è un pacco e probabilmente non vi arriverà a casa nulla di quello appena pagato. Nel possibile cercate sempre di preferire lo scambio a mano o di utilizzare metodi di pagamento sicuri come Paypal che ha una apposita funzione di pagamento delle merci e un ottimo servizio che in caso di truffa ti consente di riavere il maltolto.

Un commento su “Truffe Online, ecco come smascherare un truffatore”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *