Attenzione alle truffe sentimentali, ecco come non cascarci

Molte volte ci innamoriamo di uno sconosciuto, e magari ci innamoriamo online su quei servizi di chat tanto comodi rischiando di finire in pieno in una delle nuove truffe sentimentali, che in questa epoca di social sta andando veramente di moda.
Purtroppo anche i malintenzionati stanno sfruttando i social network e hanno studiato un nuovo modo per derubare dei propri soldi ignare signore in cerca di affetto con qualche uomo. Le truffe sentimentali sono ormai diffuse, non solo sui siti specializzati di incontri online ma anche sui social network, come Facebook, Badoo o altre app di dating. Il prototipo del uomo che cerca di truffare una donna è sempre quello, un bel uomo con un lavoro importante che magari sta passando un momento di difficoltà o per via del lavoro o per via sentimentale, cosi da incoraggiare la povera vittima a finanziare il suo ” Web Fidanzato ” nelle esigenze economiche più strette. Il suo comportamento è sempre gentile, premuroso, divertente, socievole e molto disponibile a iniziare con noi un’amicizia intima che possa trasformarsi in una relazione sentimentale. Sempre disponibile a raccogliere le vostre tristezze e a farvi sfogare nei momenti bui, queste persone sono sempre presenti per farvi piangere sulla loro spalla.

Come procede norlmalmente la cosa? Le conversazioni tra truffatore e vittima vanno avanti per mesi o almeno settimane: lo scopo è quello di conquistare la nostra fiducia. Possono avvenire via email, sulla chat di Facebook o tramite Skype. In genere il malfattore evita con qualche scusa videochiamate e videochat. Quando si è ormai instaurato un rapporto solido scatta il raggiro, che può essere a colpo secco, o come in molti casi succede sono vere e proprie estorsioni che durano anche per 1-2 anni, una estorsione di denaro continua nei confronti della povera raggirata. Una volta carpita la fiducia il nostro innamorato/a vi scriverà che per un motivo inaspettato ha bisogno di un prestito, solo 200 o 300 euro, che ci restituirà al più presto perché deve riscuoterli al lavoro, sempre piccole cifre che molte volte non fanno storcere il naso a chi le deve mandare, anche perché se non ci si aiuta tra fidanzati chi lo farebbe? Le scuse per chiedere il denaro passano dalle più disparate, dal parente malato alla operazione urgente, dal guasto dell’auto che serve per andare all’aeroporto dove ha magicamente il biglietto aereo per venire da noi.

Come scoprire se il nostro fidanzato virtuale è un potenziale truffatore? Seguendo questa piccola Ceck List:

  1. Lo avete mai visto in webcam? o meglio ancora Facetime. Cercate il contatto visivo subito, tramite Webcam o ancora meglio Facetime, dell’iphone dove risulta veramente difficile mascherare il video da parte del truffatore. ( Ricordiamo che molte volte è possibile impostare un video registrato che venga trasmesso al posto della diretta della propria webcam, quindi prestate attenzione )
  2. Cercate di farvi inviare foto con qualche quotidiano in mano, i quotidiani hanno sempre la data o comunque una copertina ben riconoscibile, quindi se il vostro bell’amore si presenta con una foto e un giornale di quel giorno sarà sicuramente più facile dimostrare che esista veramente
  3. Alla 4 volta che vi buca fatevi due domande, mi raccomando non rimanete a fare la candela in questo rapporto, cercate di farvi valere e se ogni volta ha una scusa buona per non presentarsi, evidentemente c’è qualcosa che non va. Che sia lui veramente un uomo ma magari non quello delle foto, o che sia un truffatore che vi voglia estorcere del denaro sapremo riconoscerlo molto facilmente.
  4. Fate una ricerca online, molte volte i truffatori hanno già colpito in altre situazioni, mettendo i loro recapiti online potremo trovare o un forum o una pagina Facebook che parlerà del nostro Don Giovanni ladro.

In conclusione, quando conosciamo qualcuno sul web prima di innamorarci cerchiamo di conoscere la persona che sta dall’altra parte dello schermo, occhio a dare soldi a gente che essenzialmente non avete mai visto ne dal vivo ne in uno schermo di telefono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *